Caricamento Eventi

Dalla località Navertino posta a Nord di Borno, se l’innevamento lo consente si possono già calzare le ciaspole e per circa mezz’ora si segue il sentiero CAI n. 82, passando prima per la chiesetta di Sedulzo, si arriva ad un ponte con a fianco una fontana di legno fino a raggiungere il bivio per il Lago di Lova.

Lasciato il sentiero CAI si prende la strada a destra e in pochi minuti si giunge al lago artificiale costruito negli anni ’30 del secolo scorso.

D’inverno, di solito, si presenta completamente ghiacciato e con un ambiente suggestivo.

Passato un ponticello e lo chalet vicino si prosegue ora in marcata salita nel bosco per circa mezz’ora fino al Passo del Mignone, dove fa bella mostra una piccola edicola con un affresco delle anime purganti.

Da qui si può vedere il Cimone della Bagozza e la Cima Bacchetta.

Ora la strada è in discesa tra boschi di larice e abete, in circa 20 minuti si arriva alla Malga Onder, dove si può notare in basso la Valle di Lozio con i suoi minuscoli paesi.

Per chi ha ancora voglia di continuare l’escursione, giunti alla malga, sulla sinistra parte un ripido sentiero che in mezz’ora circa porta alle isolate malghe di Varicla, a circa 1600m con splendida vista sul Pizzo Camino.

 

globe_icon Prealpi Bergamasche Orientali – Val Camonica – Borno (BS) – 100km

park_icon Località Navertino (BS) – 1040 m

level_icon 520 m

diff_icon E I

point_icon Piazzale ex-Bersaglio Domenica ore 7.00

home_icon

time_icon 3/4 ore

backpack_icon Invernale + ciaspole

 

Condividi questo appuntamento!

Legenda:

globe_icon Località destinazione

park_icon Punto di partenza

level_icon Dislivello totale in salita

time_icon Tempo complessivo

point_icon Ritrovo

home_icon Punto di appoggio

diff_icon Difficoltà

backpack_icon Equipaggiamento

icon_info Informazioni

Torna in cima