Caricamento Eventi

Variazione uscita

__________

Causa impraticabilità per neve del sentiero che porta al Passo del Frate, l’uscita è spostata al Monte Misone (zona Riva del Garda).

Nel valico del bosco, il sentiero verso cresta si dirama a sinistra (cartello). Ripido e sassoso conduce in salita, c’è poca vista, ma ben presto ci si scalda sotto lo zaino. Alcuni brevi tornanti formano una minuscola gola sul crinale meridionale del Monte Misone, la Sella di Castiol (1350 m), dove il sentiero cambia a ovest. Qui quasi la metà della salita è già stata percorsa. Si sale ancora per un breve periodo, poi la pendenza diminuisce in modo significativo. In profondità si staglia il Lago di Tenno, apparentemente senza sbocco, con le sue isolette; all’orizzonte occidentale spiccano le aspre Guglie di Pichea (Tofino, 2151 m). Proseguendo in salita, il sentiero si inerpica su uno spigolo di terreno con una prima piccola vista sul Brenta; alle sue spalle si trova la Malga Misone (Malga Tenno, 1573 m) in una conca, dove d’estate si può acquistare il formaggio. Attraverso un anello che si estende sulla destra e alcuni tornanti, il sentiero segnalato si dirige verso l’ampia cima del Monte Misone (1802 m), con una piccola croce e – se il tempo lo permette – un ampio panorama. Tuttavia, la vista finale sul lago di Garda è offerta solo dal pre-vertice sud (discesa breve). La discesa avviene attraverso la via di salita.

 

level_icon 800m

diff_icon E – EE

point_icon Piazzale ex-Bersaglio Domenica ore 7.00

home_icon Rifugio Misone

time_icon 5 ore a/r – soste escluse

 

__________

Da Breguzzo si sale in direzione della Val d’Arnò fino all’altezza del bivio per la Malga d’Arnò (parcheggio), da qui si segue una strada forestale che costeggia il torrente Roldone per imboccare quindi il sentiero SAT n. 262 che sale fino alla cascata della cravatta (40′).

Si prosegue uscendo successivamente sul pascolo di Malga Maggiasone (1h 10′) dalla quale è possibile osservare il restante percorso che sale al Passo del Frate.

Si sale tra i pascoli fino a giungere alla base di un canale roccioso sovrastato dal caratteristico pinnacolo chiamato “il frate”.

All’interno di una fenditura tra caratteristiche rocce bianche si rimonta questo tratto fino a raggiungere il Passo, aiutati anche da qualche staffa.

Ritorno per lo stesso itinerario di salita.

globe_icon Gruppo dell’Adamello

park_iconParcheggio nei pressi di Malga d’Arnò 1415 m

level_icon 834m

diff_icon E – EE

point_icon Piazzale ex-Bersaglio Domenica ore 6.30

home_icon

time_icon 5 ore a/r – soste escluse

backpack_icon Escursionistico

 

Condividi questo appuntamento!

Legenda:

globe_icon Località destinazione

park_icon Punto di partenza

level_icon Dislivello totale in salita

time_icon Tempo complessivo

point_icon Ritrovo

home_icon Punto di appoggio

diff_icon Difficoltà

backpack_icon Equipaggiamento

icon_info Informazioni

Torna in cima